L’EBA PUBBLICA ORIENTAMENTI PER GLI ENTI E LE AUTORITÀ DI RISOLUZIONE SUL MIGLIORAMENTO DELLA POSSIBILITÀ DI RISOLUZIONE DELLE BANCHE E AVVIA CONSULTAZIONE SULLA TRASFERIBILITÀ

Informazioni

  Banche e intermediari finanziari


  EBA


  Orientamenti/Documento di consultazione

In data 13 gennaio 2022, l’Autorità bancaria europea (EBA) ha pubblicato gli orientamenti finali per gli enti e le autorità di risoluzione sul miglioramento della possibilità di risoluzione delle banche. Gli orientamenti rappresentano una fase significativa nell’integrazione del quadro giuridico UE nell’ambito della risoluzione, sulla base di standard internazionali e facendo leva sulle migliori prassi nell’UE. Inoltre, l’EBA ha pubblicato il documento di consultazione sugli orientamenti, per gli enti e le autorità di risoluzione, sulla trasferibilità parziale o totale di una banca nel contesto della risoluzione, per integrare la valutazione della possibilità di risoluzione per le strategie di trasferimento. In particolare, gli orientamenti specificano la separabilità nel contesto dell’applicazione di strumenti di trasferimento.

La consultazione terminerà il 15 aprile 2022.

Gli orientamenti sulla possibilità di risoluzione, tenendo conto delle migliori prassi elaborate finora dalle autorità di risoluzione dell’UE su tematiche relative alla possibilità di risoluzione, stabiliscono requisiti per migliorare la possibilità di risoluzione nelle aree della continuità operativa in risoluzione, dell’accesso alle infrastrutture del mercato finanziario, del finanziamento e della liquidità in risoluzione, dell’esecuzione del bail-in nonché della riorganizzazione dell’attività e della comunicazione.

Gli orientamenti sono rivolti sia alle autorità che agli enti nell’UE e intendono assicurare progressi coerenti nell’ambito della possibilità di risoluzione per tutti gli enti, nonché facilitare le attività relative alla possibilità di risoluzione per i gruppi transfrontalieri e il relativo monitoraggio nei collegi delle autorità di risoluzione.

Gli enti e le autorità dovrebbero pienamente conformarsi ai suddetti orientamenti entro il 1° gennaio 2024. La conformità agli orientamenti non equivarrà necessariamente a essere suscettibili alla possibilità di risoluzione, poiché ciò dovrà essere determinato dalle autorità competenti. Gli orientamenti dovrebbero essere visti invece come i progressi minimi che gli enti dovrebbero realizzare verso la possibilità di risoluzione.

Il progetto di orientamenti sulla trasferibilità, soggetto a consultazione, intende valutare l’attuabilità e la credibilità delle strategie di trasferimento e comprende requisiti relativi all’attuazione di strumenti di trasferimento, se considerati come le strategie privilegiate o alternative per gli enti.

La trasferibilità è definita come l’insieme degli elementi della possibilità di risoluzione che faciliteranno il trasferimento di un soggetto, una linea di business o un portafoglio di attività, diritti e/o passività verso un acquirente (“perimetro di trasferimento”), un istituto ponte o una società di gestione delle attività. Questi orientamenti trattano la definizione di perimetro di trasferimento, la separabilità (ossia, come facilitare la separazione di un soggetto o di un’attività dal resto del gruppo in risoluzione) e il trasferimento operativo di tale perimetro.

Gli orientamenti in materia di trasferibilità e possibilità di risoluzione saranno progressivamente aggiornati e integrati con il compimento di progressi nelle pertinenti tematiche strategiche, sia a livello internazionale che a livello dell’UE. In particolare, l’EBA elabora orientamenti su argomenti quali informativa relativa al bail-in, informativa in materia di risoluzione e test per la possibilità di risoluzione.

Il modulo “REN+” della suite TigreArm permette di consultare il documento originale in lingua inglese e la sua traduzione in italiano.



Pubblicato il 14/1/2022

 

Conosci già i nostri potenti software?