Le ESA pubblicano un invito a presentare contributi sul greenwashing

Informazioni

  Banche e intermediari finanziari


  ESA


  Comunicazione

In data 15 novembre 2022, le tre Autorità europee di vigilanza (EBA, ESMA ed EIOPA – insieme, le ESA (European Supervisory Authorities)) ha pubblicato un invito a presentare contributi sul greenwashing, per raccogliere dati tra le parti interessate sulle modalità di comprensione delle caratteristiche, dei fattori e dei rischi principali associati al greenwashing, nonché per ottenere esempi di potenziali prassi di greenwashing.

A causa della domanda crescente di prodotti relativi alla sostenibilità, dei regimi normativi in rapida evoluzione e dell’offerta di prodotti relativi alla sostenibilità, l’invito è motivato anche dalla necessità di comprendere in maniera più approfondita le aree che potrebbero rivelarsi più esposte a rischi di greenwashing. Inoltre, l’invito intende raccogliere dati su potenziali prassi di greenwashing pertinenti a vari segmenti della catena di valore degli investimenti sostenibili e del ciclo di vita dei prodotti finanziari.

Raggiungere una comprensione più granulare del greenwashing contribuirà a integrare la vigilanza e la definizione delle politiche, nonché a promuovere l’affidabilità dei crediti legati alla sostenibilità. Nel contesto del suddetto invito, il termine “greenwashing” è ampiamento utilizzato, riconoscendo che i crediti relativi alla sostenibilità possono essere legati a tutti gli aspetti dello spettro ESG (environmental, social and governance, ambientale, sociale e di governance).

Tutti i soggetti interessati sono liberi di contribuire al sondaggio, compresi gli istituti finanziari che rientrano nella sfera di competenza delle tre ESA e altre parti interessate – dagli investitori al dettaglio e dalle associazioni dei consumatori alle NGO (non-governmental organizations) e al mondo accademico. I contributi dovrebbero concentrarsi sui rischi e sugli eventi di greenwashing che si verificano nel settore finanziario e influiscono sui prodotti o servizi finanziari che rientrano nell’ambito delle ESA.

Richiamiamo l’attenzione sul fatto che il sondaggio contiene una sezione comune alle tre autorità, che include quesiti transettoriali sul greenwashing, oltre a sezioni separate rilevanti per ciascuna ESA.

Il suddetto invito a presentare contributi è stato emanato nel contesto degli incarichi ricevuti dalla Commissione europea a maggio 2022.



Pubblicato il 16/11/2022

 

Conosci già i nostri potenti software?