DOCUMENTO DI DISCUSSIONE EBA IN MERITO ALLE SUE OSSERVAZIONI PRELIMINARI SU DATI SELEZIONATI RELATIVI ALLE FRODI NELL’AMBITO DEI MEZZI DI PAGAMENTO

Informazioni

  Banche e intermediari finanziari


  EBA


  Documento di discussione

In data 17 dicembre 2022, l’Autorità bancaria europea (EBA) ha pubblicato un documento di discussione in merito alle sue osservazioni preliminari relative a dati selezionati sulle frodi nell’ambito dei mezzi di pagamento ai sensi della direttiva sui servizi di pagamento (PSD2), come indicato dal settore per gli anni 2019 e 2020. Il documento presenta le principali conclusioni riguardanti tre strumenti di pagamento – bonifici, pagamenti basati su carta e prelievi di contante -, delineando altri pattern che non sembrano produrre risultati e beneficerebbero dei commenti e delle opinioni delle parti interessate nel mercato. Le risposte ai quesiti posti nel documento di discussione sosterranno l’EBA, la Banca centrale europea (BCE) e le autorità nazionali nell’interpretazione dei dati sulle frodi che saranno segnalati nei prossimi anni.

I pattern preliminari suggeriscono che i requisiti normativi elaborati in relazione alla sicurezza dei pagamenti stanno producendo l’effetto desiderato. In quasi tutti i casi, la quota di pagamenti fraudolenti nel valore e volume totale di pagamenti è significativamente inferiore per le operazioni autenticate attraverso autenticazione forte del cliente (strong customer authentication, SCA) rispetto a quelle che invece non lo sono. L’analisi conferma, inoltre, che le frodi sono sostanzialmente più elevate per le operazioni transfrontaliere con controparti situate al di fuori dello spazio economico europeo (SEE), rispetto a quelle condotte al suo interno, il che costituisce un noto pattern di frode relativamente ai mezzi di pagamento.

Infine, benché la qualità e completezza dei dati sulle frodi segnalati siano migliorate nel corso dei quattro periodi di riferimento per le segnalazioni semestrali tra il 2019 e il 2020, l’EBA ha identificato diverse limitazioni in relazione ai dati e, pertanto, ha scelto di incentrare la sua analisi sui dati di maggiore qualità riportati dal settore; di conseguenza, le osservazioni preliminari non coprono l’intero ambito geografico dell’UE, né comprendono tutti gli strumenti di pagamento.

Il modulo “REN+” della suite TigreArm permette di consultare il documento originale in lingua inglese e la sua traduzione in italiano.



Pubblicato il 18/1/2022

 

Conosci già i nostri potenti software?